Home Page > Dettaglio articolo


RULLO CHERASCHESE: 3-1 A RIVOLI
I nerostellati si concedono un’altra tripletta a Rivoli con una prestazione umile, sofferta e coraggiosa. La vittoria è firmata dalla difesa con Prizio, Costamagna e Massucco.

RIVOLI CALCIO – CHERASCHESE 1904: 1-3

15’ Lombardo (Ri), 41’ Prizio (Ch), 42’ Costamagna (Ch), 84’ Massucco (Ch)

RIVOLI CALCIO (4-4-2): Baldi, Drago, Mulantero (32’st Kobal), Lombardo, Grancitelli, Gerbaudo, Dilonardo (13’st Bottone), Noia, Cirillo (40’st Palermo), Rignanese, Zichitella

A disp.: Scardino, Marino, Soresini, Pantaleo

All.: Nisticò

CHERASCHESE 1904 (4-3-1-2): Serra, Costamagna, Massucco, Mazzafera, Prizio, Vittone, Cornero, Pirrotta (40’st Marchetti), Bordone (27’st Mogos), Celeste, Nastasi

A disp.: Pozzolo, Nasta, Olivero E., Faule, Rinaldi

All.: GianLuca Brovia

ARBITRO: Sig. Bertussi di Piacenza

Assistenti: Sig.ri Ferrari e Ielardi di Novara

Ammoniti: Drago, Dilonardo (Ri); Vittone (Ch)

Recupero: pt. 2’, st. 4’

RIVOLI: La trasferta di Rivoli presentava insidie nascoste che avrebbero potuto arrecare danni alla marcia cheraschese e se poi ci aggiungiamo le assenze pesanti di Atomei, Capocchiano e all’ultimo quella del febbricitante Nurisso ecco che il quadro assume contorni poco entusiastici. Il tecnico Brovia ridisegna il suo undici avanzando Cornero punta centrale con Bordone trequartista passando dal consueto 4-3-3 ad un inaspettato 4-3-1-2. Nel reparto difensivo esterni bassi con Massucco e Costamagna mentre alla difesa dei pali il sicuro Serra. Messo a posto la formazione bisognava tenere a freno i torinesi dove con la classifica in allarme rosso certamente avrebbero tentato l’impossibile per fare punti grazie comunque ad una formazione tutt’altro che deficitaria. I nostri ragazzi hanno subito capito l’aria che tirava e hanno sfoderato dagli archivi la prestazione dove bisognava essere uniti e compatti, saper soffrire in silenzio con umiltà e coesione per poi colpire senza guardare in faccia nessuno con cinismo e coraggio. Questo in pratica quanto successo dove però alla base rimane una partita giocata con applicazione, intensità, con qualche sbavatura di troppo ma sempre belli uniti sul pezzo. La partenza è stata decisa, i nostri lupi si sono impossessati subito del campo mentre il Rivoli in più occasioni ha balbettato lasciando soli Cirillo e Zichitella a combattere e fare sportellate con chiunque. Nel primo quarto la pressione è tanta ma alla prima vera occasione il Rivoli passa: è il 15’ e su azione d’angolo battuta da Rignanese imperiosa penetrazione di Lombardo che con una testata trafigge Serra sotto la traversa. La Cheraschese reagisce immediatamente e colpisce il palo interno grazie a una rasoiata ravvicinata di Prizio e poco dopo è Baldi a salvare su colpo di Mazzafera. Insomma la difesa torinese è sempre molto sollecitata e subisce l’intensità dei cheraschesi che comunque faticano e soffrono a trovare la giusta penetrazione. A cavallo del 41’ arriva i sorpasso e su due azioni d’angolo consecutive: la prima è di Prizio che appostato largo lascia andare un destraccio a fil di palo e il secondo è Costamagna che prima impegna Baldi di testa e sulla ribattuta lo trafigge. Un 1-2 micidiale che potrebbe tramortire chiunque. La ripresa vede un Rivoli volenteroso che prova scrollarsi di dosso le paure ma i nerostellati sono un gruppo coeso e compatto che riesce sempre a coprire gli spazi con dovizia e applicazione lasciando Serra praticamente sempre inoperoso. Da un combattimento corpo a corpo ci prova Cirillo ma la mira lascia a desiderare il resto è una partita ormai incanalata ma che per maggior sicurezza i cheraschesi provano a trovare la terza rete, quella della tranquillità. Pare cosa fatta al 73’ quando i giocolieri Cornero e Celeste duettano sul fronte offensivo fino a trovarsi Cornero lanciato solo davanti a Baldi che lo supera con uno “scavetto” ma la palla rotola a lato di un soffio!!! Sul cambio di fronte la testata di Bottone termina alle stelle dopo punizione di Rignanese. Quando mancano 6 minuti allo scadere l’azione che da sola vale il prezzo del biglietto: il Rivoli usufruisce di un calcio d’angolo ed è praticamente tutto proteso all’attacco per cercare il punto per un eventuale pareggio. La sfera viene respinta dalla difesa nerostellata e finisce nei piedi all’esterno Massucco che con un coast to coast ingaggia una corsa da area a area, circa 80 metri in apnea imprendibile per tutti per poi fulminare Baldi in disperata uscita. 3-1 bellissimo e partita finita. Oggi abbiamo raggiunto 47 punti uguale allo scorso campionato con 11 giornate da giocare, siamo secondi a due lunghezze dalla Pro Dronero però ricordiamoci che il bello deve ancora venire. Nella parte alta della classifica ci sono almeno 3 o 4 squadre che potenzialmente possono aggiudicarsi il primato, noi siamo tra quelle e bisogna continuare ad essere quelli di oggi, belli tosti , uniti e anche coraggiosi poi ne vedremo delle belle. FORZA RAGAZZI !!!!!!!!!!!

Nella foto Nicola Massucco "classe 1999" che oggi ha firmato la terza rete con un'azione solitaria fantastica."


<< Torna alla home page