Home Page > Dettaglio articolo


LLA CHERASCHESE CADE CON LA DENSO

Da IDEAWEBTV

La dura legge dell'ex si abbatte sul sintetico del Roella ed è di quelle destinate a lasciare non poco amaro in bocca. La Cheraschese, reduce dalla sconfitta del recupero infrasettimanale nella battaglia di Dronero che le è costata la prima posizione, cade anche in casa contro una Denso a caccia di punti salvezza, regalando un tempo agli avversari e svegliandosi troppo tardi, quando la situazione era ormai compromessa.

Un rammarico doppio alla luce del pareggio uscito dallo scontro tra Pro Dronero e Albese, che avrebbe consentito ai "Lupi" di riconquistare la vetta in caso di un risultato positivo. Ed invece sulla strada dei ragazzi di Brovia si è oggi stagliato un Ammendolea, insieme a Oddenino e Favale uno degli ex in campo, autore di una prova maiuscola condita con due reti di pregevole fattura che hanno di fatto indirizzato i tre punti verso Carmagnola. L'avvio di gara è a ritmo lento, nessuna delle due squadre da l'impressione di potere prendere il sopravvento sull'altra ed infatti la rete arriva quasi come un fulmine a ciel sereno: punizione da oltre 20 metri, Nurisso non è impeccabile e la palla si insacca alla destra del portiere locale. La Cheraschese ferita alza il baricentro, Mazzafera al 25' chiama De Miglio alla parata centrale con una velenosa conclusione dal limite dell'area, mentre alla mezz'ora sugli sviluppi di un calcio d'angolo di testa non inquadra il bersaglio. Al 41' è Cornero, da buona posizione, a mancare di un soffio la deviazione vincente, ed allora è una pioggia gelata quella che si abbatte sulla Cheraschese nel suo momento di massima pressione: al 42' infatti, sugli sviluppi di un corner battuto da Favale, Ammendolea prende perfettamente il tempo al diretto marcatore, girando di testa alle spalle di Nurisso la palla che vale lo 0-2.


Nella ripresa ci si attenderebbe una Cheraschese più arrembante, ed invece a concretizzarsi dopo 10 minuti è la rete torinese che chiude il discorso tre punti: rapida ripartenza biancorossa, palla a Benedetti che percorre metà campo con la sfera incollata al piede, per poi lasciare partire appena entrato in area un missile che si infila alla sinistra del portiere. La reazione di una Cheraschese incredibilmente con le polveri bagnate e sin troppo imprecisa è tutta in una girata di testa di Sardo senza troppe pretese mentre la Danso continua a pungere di rimessa con i soliti Ammendolea e Favale. Al 71' mister Brovia tenta il tutto e per tutto richiamando Celeste, Pirrotta e Nastasi e gettando nella mischia Bordone, Costamagna e Mogos; una mossa che profuma di ultima spiaggia, ed invece rischia di sortire l'effetto della clamorosa rimonta: al 75' Massucco diagola in area con Cornero lasciando poi partire un diagonale che non lascia scampo a De Miglio. La Denso si riversa in avanti per allentare la tensione ma Nurisso al 79' si supera sulla conclusione da distanza ravvicinata di Ammendolea, mentre all'85' la rete che rimette tutto in discussione: angolo dalla sinistra, la palla arriva a centro area dove Prizio di prima intenzione trova la battuta a rete che renderà gli ultimi minuti una bolgia. La Cheraschese ci crede, attacca a testa bassa ma la retroguardia della Denso si chiude a riccio creando un vero frangiflutti davanti alla porta di De Miglio e mettendo il sigillo su tre punti pesantissimi in chiave salvezza. Per la Cheraschese grande rammarico ma anche la consapevolezza che, con il risultato di Dronero, non tutto è compromesso e i sogni di promozione possono rimanere a portata di mano.

 

CHERASCHESE: Nurisso, Massucco, Capocchiano, Mazzafera, Prizio, Marchetti, Cornero, Pirrotta (71' Costamagna), Sardo, Celeste (71' Mogos), Nastasi (71' Bordone). A disp: Serra, Costa, Faule, E Olivero. 
All. Brovia

 

DENSO: De Miglio, Multari, Benedetti, Esposito, Ferretti (86' Oddenino), Bustreo, Pupillo (49' Costante), Battaglia (57' Zanchi), Trapani (69' Carfora), Ammendolea (86' Fascio), Favale. A disp: Shtembari,Viola
All. Panetta
RETI: 16', 41' Ammendolea (D), 55' Benedetti (D), 75' Massucco (C), 85' Prizio (C)


<< Torna alla home page